mercoledì 8 giugno 2016

Autogrill e Eataly per la prima volta insieme, in autostrada

Buongiorno!

I miei amici ormai mi chiamano "la camionista", macino km in macchina quanto loro e molto spesso lo faccio per scelta. Avete in mente la fatica di trasportare me e la mia valigia su e giù da almeno tre treni per raggiungere una meta? Teniamo presente che io non abito in un posto servito dai treni quindi "vengo in auto, meno stress e la cervicale ci guadagna". Avete in mente che bello è caricare la valigia nel mini baule che ti ritrovi e non fermarti più?
Non fermarti più non è vero, ahimè soffro un po' di colpi di sonno. Ecco no, non è che ora dovete preoccuparvi quando mi vedete in giro, però diciamo che la macchina mi coccola come una bambina e un sonnellino lo farei (state pur certi che se mi siedo dietro e guida qualcuno al posto mio, io tempo dieci minuti e russo). Parto e mi metto ogni ora e mezza una tappa (secondo me comunque è anche la vecchiaia perché una volta non mi capitava e non mi fermavo nemmeno per la toilette).
Mi fermo e mi bevo un bel caffè, prendo un po' d'aria e riparto serena con le pile cariche per un'altra oretta e mezza.
La scorsa settimana ero a Lucca per il Grande Viaggio Conad e al rientro, dopo due ore esatte, mi sono fermata a Secchia Est (Modena). Ho parcheggiato, ma appena ho alzato lo sguardo mi sono accorta che difronte, a Secchia Ovest, c'era una scritta insolita ma molto familiare: Eataly. Beh, la curiosità è donna quindi, sono risalita in macchina ho preso la prima uscita, ho ripreso l'autostrada e mi sono fermata all'Autogrill opposto. Ora lo so, alcuni Autogrill hanno un passaggio a ponte o segreto per evitare questi giri, ma non ditemelo ora o mi fate sentire una sciocca.

Dicevo quindi, mi fermo a Secchia Ovest, lungo l’A1 tra l’allacciamento con l’A22 e il casello di Modena Nord, e mi trovo nel bel mezzo dell'inaugurazione di Eataly x Autogrill.
C'era anche Farinetti e c'erano tanti giornalisti e influencer che conoscevo. Da una tappa ne è venuta una festa.


Quindi cosa è successo?
Autogrill, società leader mondiale nei servizi di ristorazione per chi viaggia, con marchi di proprietà ed in licenza tra i più importanti al mondo, unisce le forze con Eataly, l’Azienda che valorizza il meglio delle produzioni artigianali Made in Italy, realizzando un punto vendita nell'area di servizio di Secchia Ovest (Modena) sulla A1, gestita da Autogrill dando vita al format “Eataly x Autogrill”. Si tratta di una “alleanza per il gusto” che consente a chi viaggia in auto per lavoro e per piacere di poter godere di una sosta gastronomica di qualità. 
L’iniziativa è stata presentata dall’Amministratore Delegato di Autogrill, Gianmario Tondato Da Ruos e dal fondatore di Eataly Oscar Farinetti.
Nel punto vendita si fondono la filosofia Eataly, basata sul proporre prodotti di alta qualità in maniera accessibile grazie alla creazione di un rapporto diretto fra produttore e distributore, e la volontà di Autogrill a voler innovare e diversificare la propria offerta sul canale autostradale. Entrambi i marchi credono inoltre in valori comuni quali sostenibilità, responsabilità e condivisione oltre alla medesima passione per la qualità e la visione di un Made in Italy capace di affascinare il mondo. 
Una visione comune che si sostanzia in strategie e percorsi specifici delle due aziende che si ricongiungono in un punto vendita unico nel panorama delle autostrade italiane. 
Nel punto vendita si possono gustare specialità che permettono di cogliere in un unico spazio la ricchezza della tradizione gastronomica italiana, tutte realizzate con un’attenzione unica per la freschezza dei prodotti e la sostenibilità dei metodi di produzione. 



La collaborazione con Eataly, marchio che sta diventando icona del Made in Italy enogastronomico, sottolinea la nostra attenzione all’innovazione continua e allo sviluppo di una offerta di alta qualità”, ha dichiarato Gianmario Tondato Da Ruos, Amministratore Delegato di Autogrill “si tratta della conferma della nostra capacità di lavorare in team con marchi leader al mondo sia in Italia che all’estero, offrendo una varietà di format, sviluppati internamente o gestiti con partner d’eccellenza, capaci di soddisfare le più diverse esigenze dei viaggiatori moderni, offrendo il meglio della cultura gastronomica italiana: per noi è il miglior modo di interpretare il futuro, un futuro sempre più attento alla qualità di ciò che mangiamo e dei luoghi dove sostiamo”.
"Parte vitale del viaggio è la sosta, il piacere del fermarsi. Con Autogrill abbiamo progettato un luogo per la sosta in linea con i nostri principi. Finalmente potremo fermarci in un'area di servizio che offre pane sfornato al momento e fatto con lievito madre e farine biologiche macinate a pietra, pizza napoletana, cotture in forni a legna, e un ristorante con servizio al tavolo. Tutto questo su una delle tratte autostradali più trafficate d'Italia, nella direzione sud: una digressione gastronomica dal nostro consueto andare di fretta. Con Eataly per Autogrill mangi meglio e viaggi meglio”, ha dichiarato Oscar Farinetti, Fondatore di Eataly. 
L’Eataly x Autogrill Secchia Ovest si caratterizza per la semplicità, l’essenzialità e la cura che connotano tutti i punti vendita di Eataly. Il locale sottolinea una visione che mette al centro la naturalità dei prodotti e l’attenzione artigianale alla produzione. 
L’offerta al piano terra comprende una caffetteria a marchio Eataly e Kimbo, partner storico di Autogrill, aperta 24 h, il banco dolci con la pasticceria “Golosi di salute” di Luca Montersino, il pasticcere di Eataly le cui pregiate creazioni si trovano anche nei Bistrot di Autogrill, a Milano Centrale e all’interno del Mercato del Duomo. Ci sono poi le insalate di Ortobra, verdura freschissima selezionata di stagione con attenzione a quanto propone il mercato nei diversi periodi dell’anno. Eataly x Autogrill inaugura tramite il pastificio artigianale Michelis una speciale collaborazione con il pastificio Rossi di Modena che fornirà i tipici tortellini di Modena (quelli del Consorzio) e i passatelli con Parmigiano Reggiano. A completare l’offertale carni, dell’azienda La Granda razza Piemontese, Presidio Slow Food. In Emilia- Romagna, infine, non può mancare la piadina artigianale, come quella offerta dai Fratelli Maioli di Cervia e il gelato Lait: gelato realizzato con latte di montagna mantecato al momento attraverso un innovativo processo di lavorazione e mantecatura. 
La panetteria, con forno a legna, completa il panorama del piano terra caratterizzandosi per le preparazioni a vista e la produzione di diversi tipi di pane e focacce farcite con i prodotti Eataly. 
Il primo piano è dedicato alla ristorazione con servizio al tavolo per un totale di 350 posti a sedere. 
In particolare si trovano al primo piano il ristorante: la Pasta, la Pizza e La Sosta, dedicato al pensiero di Tonino Guerra, concepito sul concetto del piacere della sosta e del rallentare i ritmi di vita. 
L’approccio di tutti i ristoranti è incentrato sulle preparazioni espresse come ad esempio al ristorante dedicato a La Pasta, dove il pastificio Michelis prepara ogni giorno la pasta fresca per le lasagne con il ragù La Granda, Presidio Slow Food. 
Il ristorante della Pizza è il vero fiore all’occhiello di questo locale: finalmente è possibile gustare anche in autostrada la vera pizza napoletana preparata a vista con farine biologiche e cotta in un grande forno a legna tradizionale con piatto rotante. 
Mentre il ristorante La Sosta offre ai viaggiatori la carne cruda de La Granda, l'hamburger Giotto, la tagliata, tutte rigorosamente di razza Piemontese, Presidio Slow Food. Sergio Capaldo è il fondatore del primo presidio Slow Food, La Granda, un'associazione di allevatori di bovini Razza piemontese che si sono dati un disciplinare molto rigido. Nessuna vitamina, nessun integratore e nemmeno mangimi insilati, solo foraggi naturali coltivati e trasformati nella propria azienda agricola. 
Visto che viaggiare in auto è bello? In treno non mangio mai nulla...

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...