lunedì 22 dicembre 2014

Polpo su letto di purea di ceci

Buongiorno!

Una nuova ricetta per voi donata dallo chef Carlo Molon.

Ingredienti:
1,20 Kg di Polpo 
Aglio
1 Ramo di rosmarino 
1 Carota 
2 Gambo di sedano 
1 Cipolla 1
200 gr di Ceci secchi
Olio Evo 
Succo di limone
Sale
Pepe

Procedimento:
Mettere a bagno i ceci la sera precedente e cuocerli in abbondante acqua con una carota, una gamba di sedano e una cipolla.
Farli cuocere fino a quando i ceci non siano morbidi.
Toglierli dall'acqua, eliminare gli ortaggi e, una volta freddi, passarli al mixer con uno spicchio d'aglio, sale pepe, succo di limone e olio evo.
Aggiungere un po' di acqua di cottura per raggiungere la densità cremosa desiderata.
Nel frattempo cuocere il polipo in un court bouillon, una volta cotto tagliare i tentacoli e arrostirli in un sautè con olio, aglio e rosmarino finche siano leggermente dorati.
Mettere sul piatto come base la crema di ceci e sopra i tentacoli, guarnire a piacere con aglio fritto e rosmarino come foto.

venerdì 19 dicembre 2014

Perdersi nella quiete del Monte Orfano

Buongiorno!

Avevamo già parlato dello chef Fabrizio Albini in un recente post.
Oggi parliamo di quella volta che sono andata a trovarlo presso Cappuccini Resort a Cologne (BS).
Ci arrivi entrando dal cancello principale e salendo una strada ripida che ti porta in un luogo incantevole che domina dall'alto parte della Franciacorta. Il posto è alquanto particolare, era un convento di cappuccini per l'appunto e oggi ti trovi in un chiostro che ti spinge a riscoprire la propria antica vocazione alla ospitalità, un luogo fatto di volte e corridoi tipici dell'architettura conventuale.
Lungo questi corridoi ci sono le camere arredate in stile, dotate di salottino, caminetto, qualcuna anche di scrittoio ed hanno i nomi dei frati.
La titolare mi mostra le foto di quando lo ha acquistato venticinque anni fa, era tutto diroccato, la strada per arrivare impraticabile, impossibile per me vederci quello che ora è. Lei invece ci ha visto un grosso potenziale, se ne è subito innamorata e ci ha lavorato per anni modellandolo secondo quello che era la sua idea di resort, rispettandone la natura e l'idea.

giovedì 18 dicembre 2014

Veg-Sandwich con pan-tramezzino “stellato”, dadolata di zucca, porri croccanti e Leerdammer Il Fondente

Buongiorno!


Seconda ricetta per voi da Sara e Paolo, Fico e Uva, in collaborazione con Leerdammer. 
Oggi ci propongono una interpretazione gourmand di sandwich: Veg-Sandwich con pan-tramezzino “stellato”, dadolata di zucca, porri croccanti e Fette Leerdammer Il Fondente.


Ingredienti per 12 stelle:
6 fette di pan-tramezzino bianco 
6 fette Naturali Leerdammer Il Fondente 
la parte verde di un piccolo porro 
una fetta di zucca 
olio di semi di girasole 
sale 

Preparazione: 
Disponete le fette di pane a cassetta sopra un tagliere, con l'aiuto di un taglia biscotto tagliatele la forma di stelle di diversa dimensione. 
Fate lo stesso con le fette Naturali Leerdammer Il Fondente. 
In un pentolino portate a temperatura dell'olio di semi- di girasole, affettate sottilmente la parte verde di un porro e immergetelo in olio per un paio di minuti o fino a che non diventa croccante 
Tagliate la zucca a dadini e saltatela in una padella a fiamma vivace, salatela. 
Farcite le stelle sandwich con due strati di Fette Naturali Leerdammer Il Fondente, ricoprite e alternate con il porro croccanti o la dadolata di zucca.

mercoledì 17 dicembre 2014

Cucina con le nocciole

Buongiorno!

A poche settimane dall'edizione di #cucinaconocciole (che spero avrete seguito live il 24 Novembre sui social) ecco la mia carrellata di piatti degli chef presenti all'evento.
La nocciola è il simbolo del Piemonte, una specialità IGP molto amata in pasticceria ma che si offre  anche a nuovi utilizzi in cucina. 
Chef di alto livello sono giunti da tutte le parte d’Italia (e non solo, ci sono stati arrivi dalla vicina Svizzera) per celebrare l’annuale Festa della nocciola tonda gentile trilobata, ospitata in Alta Langa al Relais Villa D’Amelia di Benevello, in provincia di Cuneo.
Piatti originali e di gusto sono stati presentati in uno show cooking durato tutta la mattina e riproposti in assaggio la sera all'evento aperto al pubblico.
Il patron di casa, lo chef stellato Damiano Nigro, ha aperto le danze e presentato la rassegna. Lui che, pur non essendo nato qui, da dieci anni vive in alta langa e ne sposa i sapori.



martedì 16 dicembre 2014

Linguine di kamut Monograno Felicetti con crema di cavolfiori allo Zafferanza

Buongiorno!

Si sono conosciuti frequentando la facoltà di Agraria di Milano. Ivan Lalli, Andrea Muscarà, Paolo de Benedetti e Matteo Bertolini, sono quattro giovani (i primi due leva 1986, i secondi 1989) amici che hanno deciso di intraprendere un'avventura agricola coltivando zafferano in Brianza, a Novate Milanese per la precisione. Sono diventati i Mastri Speziali ed io li ho incontrati allo Sheraton Milan Malpensa in occasione di "Il vino è il viaggio, il bicchiere il suo mezzo" e qui mi hanno raccontato cos'è Zafferanza "abbiamo piantato 50000 bulbi, dai quali abbiamo ottenuto il primo raccolto. Il risultato è ottimo, dai sentori floreali e fruttati intensi, in linea col miglior prodotto italiano".
Ne hanno dato un po' allo chef Carlo Molon da provare e lo ha usato per questa ricetta.






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...