sabato 22 novembre 2014

Al telefono con... Roberta Liso, la vincitrice della seconda edizione di Bake Off Italia

Buongiorno!

Ieri sera su Real Time (Canale 31 digitale terrestre free Sky canali 131, 132 e in HD, TivùSat canale 31) è andato in onda il gran finale di stagione di “BAKE OFF ITALIA – DOLCI IN FORNO”. 
Dolce dopo dolce, sfida dopo sfida, finalmente a Villa Arconati è arrivato il grande giorno. Benedetta Parodi e i due giudici Ernst Knam e Clelia D’Ononfrio hanno messo alla prova i tre concorrenti rimasti in gara, chiedendo loro la perfezione.
Dopo 11 episodi, che hanno registrato uno strepitoso successo d’ascolti con una media di 855.000 telespettatori e una share del 3.3%, Federico, il broker romano, Roberta, la studentessa pugliese, e Stephanie, la mamma americana, si sono contesi il titolo del miglior pasticcere amatoriale.
Una serata ancora più emozionante grazie alla presenza in studio del pasticcere italoamericano più famoso d’America: Buddy Valastro (vi ricordate quando l'ho intervistato? Trovate il post qui).

giovedì 20 novembre 2014

The sailor chef: Fabrizio Albini

Buongiorno!

Valigia pronta, pieno alla macchina fatto e curiosità in modalità ON. Direi che sono pronta per il mio nuovo viaggio di gusto in Franciacorta. Parto fra poco per due giorni a Cappuccini Resort a Cologne (BS) dove incontrerò lo chef Fabrizio Albini per una esperienza di scuola di cucina con lui e anche di piacevole relax.
Di ciò che vivrò vi racconterò e potrete seguirmi con #cappucciniresort oggi e domani.
Di Fabrizio Albini vi parlo ora perché con lo chef ho già avuto modo di far due chiacchiere e di assaggiare piatti. Anzi, vi lascio direttamente la sua presentazione con parole sue. Chi meglio di lui può presentare il sailor chef?
"Se è vero che l’uomo è ciò che mangia…io ci aggiungo che è anche ciò che vive, prova…e soprattutto cucina!" questo il suo motto.
"Mi chiamo Fabrizio Albini, sono nato a Brescia il 28 febbraio 1976 da Luigi, ex-macchinista nelle ferrovie dello stato e Franca.
La mia infanzia è trascorsa a Roncadelle, paese nella periferia di Brescia dove sono cresciuto serenamente in compagnia di mia sorella Stefania e di molti amici.
All’età di 22 anni ho sentito il bisogno di mettere il naso nel mondo fuori. Quel che mi circondava mi aveva plasmato e aiutato a diventare grande con grandi valori e insegnamenti, ora avevo bisogno di mettermi alla prova.

venerdì 14 novembre 2014

"Lattosio. L'intolleranza? La cuciniamo"

Buongiorno!

E' stato presentato ieri sera, all’Hotel De la Ville di Monza, il secondo libro di Tiziana Colombo “Lattosio. L’intolleranza? La cuciniamo”.
Questo volume prosegue la collana di libri di cucina dedicata da Silvana Editoriale alle intolleranze alimentari.
Dopo la prima uscita che parlava di nichel, questa seconda pubblicazione offre utili consigli e ricette a tutti coloro che hanno scoperto di essere intolleranti al lattosio, ovvero di non avere gli enzimi utili a digerire questo zucchero presente nel latte e nei suoi derivati.
L’autrice, con la passione che sa trasmettere chi vive in prima persona tale problematica, offre in queste pagine tutte le informazioni necessarie per affrontare i disagi connessi a questo disturbo, che colpisce il 70% della popolazione dell’Europa meridionale.
I capitoli introduttivi fanno il punto sugli alimenti da evitare – non solo latte e formaggi, ma anche molti prodotti in cui il lattosio compare perché utilizzato dall’industria alimentare – e passano in rassegna le valide alternative presenti in commercio, di origine vegetale.
Seguono un centinaio di gustose ricette, suddivise in antipasti, primi, secondi, contorni e dessert, di cui molte offerte da chef di fama internazionale.

mercoledì 12 novembre 2014

Mauricio Acosta, chef del ristorante Luce al Gargantini di Lugano in Svizzera, al Merano WineFestival

Buongiorno!

Lo abbiamo intervistato nel ristorante dove lavora e ne abbiamo parlato qui, lo abbiamo rivisto in action nel ristorante dove aveva lavorato e ne abbiamo parlati qui, lo abbiamo presentato in GourmetArena al Merano WineFestival di questa ultima edizione appena terminata e ne parliamo ora.
Mauricio Acosta fa parlare e non potrebbe essere diversamente.
Domenica si è esibito nella Chef's Challenge a Merano ed io ho avuto il piacere di affiancarlo mentre lui cucinava.

"A mangiar si inizia dalla testa" così ha chiamato il piatto e ha poi preso il muso, le orecchie, la guancetta e la lingua del maiale nero di Calabria e ha creato: paté di lingua e tartufo uncinato di Calabria, guancetta brasata al mosto cotto e croccante di caciocavallo podolico, orecchio con passata di friggitielli e cipolla di Tropea IGP in agrodolce, muso laccato alla nduja di Spilinga presidio Slow Food, sabbia di patate Silane e cedro.
Ricordo che il ristorante dove lavora, il Luce al Gargantini di Lugano (Svizzera), è un ristorante calabro-argentino di proprietà di Domenico Lo Preiato e che Mauricio ha origini uruguaiane. Nella piazza di Merano ha voluto portare i sapori selezionati della Calabria.

martedì 11 novembre 2014

Merano WineFestival 2014 #day1: le etichette di Bio&Dynamica

Buongiorno!


E' terminata ieri la mia personale seconda edizione al Merano WineFestival come blogger della GourmetArena.
Tante le cose da raccontarvi, tante le fotografie da mostrarvi.
Inizierei da quando si sono aperte le porte del Kurhaus, il palazzo liberty situato nel centro di Merano che ospita da sempre la manifestazione legata al vino e non solo.
Il venerdì, primo giorno del Merano WineFestival, è dedicato come tradizione a bio&dynamica, ovvero la selezionata rassegna di cantine che praticano viticoltura biologica, biodinamica e/o naturale. La rassegna, nata nel 2005, è giunta quest’anno alla nona edizione, presenta al pubblico ben 60 vignaioli, italiani ed europei, che hanno scelto di coltivare le loro vigne e produrre i loro vini lavorando “secondo natura”, o seguendo la filosofia steineriana, ma sempre con l’obiettivo primo di salvaguardare e valorizzare il territorio attraverso l’adozione di una viticoltura sostenibile e rispettosa della natura.
Considerata la mia passione per le etichette, ho pensato di crearmi i giri di degustazione partendo proprio dalle etichette che più mi hanno colpito.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...