mercoledì 5 febbraio 2020

Il soggiorno da Borgo Grondaie a Siena


Sono i piccoli dettagli a creare l’hotel perfetto e le dotazioni di lusso sono la ciliegina sulla torta. Siamo tutti d'accordo?
Io quando viaggio guardo alla pulizia e al comfort. Se queste due caratteristiche soddisfano le mie necessità di riposo, sicurezza e tranquillità... siamo a cavallo. 
Una buona posizione soddisfa la nostra necessità di sentirci connessi agli altri e ci offre un posto dove scappare nel momento del bisogno. Il fatto che la gentilezza del personale rivesta un ruolo così importante nella soddisfazione degli ospiti dimostra che, in quanto creature intrinsecamente socievoli, amiamo essere salutati con un sorriso e una chiacchierata. In questo modo ci sentiamo i benvenuti e parte del gruppo.
Ecco perché da quattro anni ormai vado all'Hotel e Residence Borgo Grondaie di Siena.
E' un’antica azienda agricola alle porte della città con camere e appartamenti in una posizione ideale per visitare Siena, appassionarsi al famoso Palio e scoprire i borghi più caratteristici della Toscana come Monteriggioni, San Gimignano, Pienza, Montalcino e la zona del Chianti e del Brunello.
Io ci vado in occasione del Wine&Siena organizzato dal MeranoWineFestival, quindi nel periodo di fine gennaio inizio febbraio.

lunedì 27 gennaio 2020

In visita da Monini Olio a Spoleto

Questa non ve l'avevo ancora raccontata qui. Sapevate che sono stata da Monini?
Mi avete vista fingere di raccogliere le olive sui social, ma due parole qui non le avevo ancora scritte.
Diciamo pure che per me è stato un grande privilegio perché per me Olio Monini è cucina di casa.
Da che ho memoria storica ho in mente mia mamma che usa Olio Monini Classico per ogni cosa. E la cucina della mamma rimane sempre nel cuore quindi se lo usa la mamma è cosa buona e giusta.
Quando sono stata invitata e gliel'ho detto lei subito ha risposto "Diglielo che io lo uso da anni e compro solo quello" gliel'ho detto.

Tutto nasce da Zefferino Monini che, dopo il servizio militare, torna a Spoleto ed apre una azienda alimentare. All'epoca il commercio dell'olio extravergine era ancora poco trattato, ma lui ha la giusta intuizione e guardandosi in giro per le colline piene di ulivi, pensa e si adopera per la svolta della vita. E' lui il pioniere dell'olio extravergine di oliva ed è lui che ha introdotto le bottiglie in vetro per il trasporto ed il consumo. Era il 1920. Oggi siamo nel 2020 e l'azienda festeggia 100 anni di attività completamente Made in Italy ma con esplosione estera.

martedì 12 novembre 2019

Un tour della Scozia con Holidu per un bicchierino della famosa "water of life". Ecco le migliori distillerie di whisky della Scozia!

La Scozia può essere una piccola nazione con una popolazione totale di poco più di 5 milioni di abitanti, ma sicuramente ha molto di cui vantarsi e gli scozzesi sono noti per essere tra i patriottici più incalliti al mondo. Ogni anno, milioni di turisti da tutto il mondo fanno un viaggio per visitare la terra nota per i suoi kilt, cornamuse, haggis e molto altro ancora.
Non è un segreto che il famoso whisky scozzese sia una delle attrazioni principali per i turisti internazionali. Con radici storiche che risalgono all'XI secolo, lo Scotch whisky si può dire che faccia parte dell’identità della nazione. Attualmente ci sono oltre 100 distillerie uniche, che producono la bevanda d'oro liquido in tutta la Scozia, rendendo così difficile per i turisti decidere esattamente quali visitare durante il loro viaggio. Ecco perché Holidu, il motore di ricerca per case vacanza, ha raccolto i dati da Google per stilare una lista delle 8 distillerie di whisky più amate disponibili per fare un giro turistico!

La Costa Azzurra è arrivata a Milano!

Foto di Florence Lecointre
Sono stata, insieme ai giornalisti e ai rappresentanti della Regione Costa Azzurra, al workshop e alla conferenza stampa dedicata agli “Eventi Culturali, Sportivi, Shopping e Benessere in Côte d’Azur France e le Novità 2020” a Palazzo Matteotti a Milano.
La Costa Azzurra, dopo essere andata a Cannes la scorsa primavera, è rimasta nel mio cuore.
Ma i dati dimostrano che non è solo nel mio cuore: ogni anno registra più di 11 milioni di turisti per 770 milioni di pernottamenti e genera un fatturato di circa 10 miliardi di euro. I turisti stranieri rappresentano il 53% (5,9 milioni) e il mercato italiano occupa il primo posto nella clientela internazionale con circa 1 milione di soggiorni all’anno (16,7%), oltre ai “semi-residenti” con 22.000 seconde case.

martedì 5 novembre 2019

Hair Wine Como: tra spazzole e calici.

Hair Wine a Como | Vino e capelli


Questa ancora non mi era capitata. 

E devo ringraziare le segnalazioni che mi sono giunte a riguardo perché, in effetti, io non giro molto per il centro di Como e probabilmente ne sarei rimasta ignara ancora per un po'.
Invece voi, attente mie lettrici, avete riconosciuto in Hair Wine a Como il parrucchiere perfetto per me.
Per la tinta? Noooo. Per la piega? Nooo. Magari anche eh, ma in primis per il concept.
Esattamente come cita l'insegna: Hair per capelli/parrucchiere e Wine per vino/enoteca (che insieme sono il posto giusto per @lalessiuccia e il suo #MangioBevoETeLoRacconto con i capelli sempre a posto).

Un bollicina selezionata e un taglio alla moda.
È esattamente il format del negozio che si trova in via Giovio. Aperto da aprile, ha già attirato la curiosità di molti che si sono accorti di poter degustare un buon vino mentre qualcuno si prende cura dei nostri capelli o anche semplicemente acquistare una bottiglia di vino e degustarla sul posto. 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...