venerdì 16 settembre 2016

Erbusco in tavola, una serata di beneficenza

Buongiorno!

Qualche giorno fa ho partecipato ad un viaggio enogastronomico alla scoperta delle bellezze di Erbusco.
L'invito mi è arrivato direttamente dal Comune di Erbusco (BS) ed io l'ho subito accettato in quanto simpatizzo molto per quelle zone della Franciacorta.
Tutta la serata di Erbusco in Tavola si è svolta in una cornice esclusiva di sensazioni ed emozioni regalate dalla musica e dalla bellezza dei luoghi. Sei tra le più belle Ville di Erbusco hanno aperto le porte ai visitatori.
Villa Ferrari Trebucchi, Villa Marchetti, Villa Lechi, Villa Longhi, Villa Secco D'Aragona, Villa Cavalleri e il Borgo Pieve hanno offerto scenari da mille e una notte di estate inoltrata. 
Complice la serata ancora molto calda e l'aria ancora molto estiva anche negli animi delle persone, l'ambiente era leggero e spensierato.
L’eccellenza franciacortina era lì, tutta presente nel cuore storico di Erbusco, capitale morale di questo territorio a vocazione vitivinicola.




I ristoratori più noti di Erbusco e della Franciacorta si sono dati appuntamento, come ogni anno da un'undici anni a questa parte, per proporre al pubblico i loro prodotti migliori.





Per non dimenticare nessun produttore (erano più di 60) vi lascio da consultare il link qui.
La serata era organizzata in modo che tu, girando per le 8 tappe, potessi sceglierti un percorso degustativo che più ti andava. Con l'acquisto del biglietto avevi la possibilità di partire con un antipasto e arrivare al caffè con limoncello con relativi abbinamenti nel bicchiere.
Circa 3 km di camminata intorno al centro di Erbusco con una sola cosa in testa: divertirsi degustando.
L'organizzazione era in mano al Comune e alla neo nata Pro Loco.
Giovani volenterosi con in mente il bene della comunità, giovani attivi in prima linea, mai fermi e con il problem solving sempre in allerta.
Un paese dedito alla beneficenza: le Ville sono state date in uso gratuito, ii ristoratori sono venuti senza compenso, il vino è stato regalato dai produttori e il servizio d'ordine era composto da cittadini volontari di tutte le età.
Tutto ciò per un fine: aiutare il Presidio Ospedale dei Bambini e la Casa Albergo di Erbusco.
Non posso che continuare, a distanza di giorni, a ringraziare e a fare i miei complimenti all'organizzazione.
Un Comune senza dubbio da imitare.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...