mercoledì 17 ottobre 2012

Non facciamo dello spirito! #MirrorSlurp

Buongiorno!

Questa volta Carlo Vischi ha portato in scena le ciliegie di Vignola. Con la madrina d'eccezione Anna Maria Simonini, la cena evento "Non facciamo dello spirito" ci ha dato l'occasione di degustare ricette originali che vedevano accostamenti creati dallo Chef Sandro Mesiti e dall'ospite Chef Igles Corelli del Ristorante Atman di Pescia (PT).
La serata era in collaborazione con Toschi e I Signori del Barbecue e i vini in abbinamento erano delle Tenute Agricole Cleto Chiarli e dell’Azienda Agricola Tenuta Santa Croce.




Gli ospiti sono stati accolti con un aperitivo e degli stuzzichini preparati da Gianni Guizzardi, il re del barbecue. Posizionati nella hall due barbecue, Gianni ha potuto dar dimostrazione di come si può cucinare di tutto un po'...anche una profumatissima crostata.


Toschi, l'azienda storica modenese nata nel 1945 a Vignola (MO), opera nel mercato alimentare da oltre sessantacinque anni e si compone di tre marchi: Toschi Tradizionale, Toschi La Gelateria e Acetaia Gino Toschi. Tutti i prodotti a marchio Toschi da sempre sono sinonimo di qualità. 

L’idea nasce da Giancarlo e Lanfranco Toschi di confezionare sotto spirito le famose ciliegie di Vignola per poterle gustare tutto l’anno.





In cucina Igles Corelli e Sandro Mesiti hanno stupito con effetti speciali all'azoto. Tra profumi e fumi spuntano i piatti della serata.
Igles Corelli è Maestro della cucina italiana d'autore; i suoi piatti sono considerati dagli esperti esempi di genialità e di alta professionalità. La sua capacità divulgativa, la sua generosità e la disponibilità hanno contribuito alla crescita di tanti giovani appassionati, oggi chef famosi e apprezzati.
Ha conseguito i maggiori riconoscimenti della critica gastronomica italiana e internazionale durante la sua esperienza come chef al Trigabolo di Argenta (Ferrara): 2 stelle Michelin, 19,5/20 e 3 toques Espresso, 110/100 e Sole di Veronelli, 93/100 e 3 forchette Gambero Rosso, 30/30 con lode Bell'Italia, 4 templi su 5 Accademia Italiana della Cucina, 2 toques su 3 Pirelli, 103/110 Vif-Germania, posizionando il locale tra i primi 3 in Italia.
Si occupa di consulenze per ristoranti italiani e stranieri, è direttore della nuova scuola di cucina Les Chefs Blanches a Roma, ed è docente presso le scuole del Gambero Rosso e collabora con il Gambero Rosso Channel. (notizie prese dal sito)



Il menù

Crostino ai cereali, crema di Robiola e tartare di Amarene di Sandro Mesiti
Rosè Brut de Noir 2011-Cleto Chiarli-

Speck d'anatra affumicato al faggio, crumble alle mandorle e gelato alla mela verde di Sandro Mesiti
Lambrusco di Sorbara DOC 2011 - Cleto Chiarli-

Risotto alla zucca, blue di capra e gocce di tradizionale di Modena di Sandro Mesiti
Sit a Montuì Pignoletto Colli Bolognesi Classico DOCG 2010 - Tenuta Santa Croce-
L'anatra croccante incontra Vignola di Igles Corelli
Vignole Barbera Colli Bolognesi DOC 2011 - Tenuta Santa Croce-

Zuppa di amarene con zabaione ghiacciato all'azoto di Igles Corelli
Crostata al barbecue di Gianni Guizzardi

Un grazie a Toschi, Carlo Vischi e agli chef che hanno saputo reinterpretare le ciliegie di Vignola!


3 commenti:

  1. Praticamente come esserci stata, grazie per il dettagliato resoconto!!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  2. che piattini....!
    deliziosi!
    baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...