lunedì 15 ottobre 2012

#Xtuttiigusti #AltoAdige

Buongiorno!

Per tutti i gusti, il giro d'Italia a tavola, questo mese è dedicato all'Alto Adige. Considerato che, le mie vacanze migliori sono sempre nella ridente Val Ridanna in provincia di Bolzano, potete immaginare la mia gioia nel trovarmi in una cucina con un team di chef altoatesini.
Lo chef executive Enrico Fiorentini ha ospitato, nella suo regno dello Sheraton Malpensa, Mauro Buffo del Vigilius di Monte San Vigilio (BZ), Alois Haller del Castel Fragsburg di Merano (BZ), Manuel Astuto dell'Hotel Laurin di Bolzano e Luigi Ottaiano del Kallmunz di Merano (BZ).
Una giornata che avuto inizio con lo show cooking di Mauro, assistito da Marcantonio Sagramoso de Le Cedrare,   che ci mostra come preparare in solo due mosse (per loro sono sempre solo due mosse!) una lombata di cervo ed un cremoso alla gianduja, con Luigi che ci parla del suo amore per la cucina giapponese e di come ha cercato di portarla a Bolzano, di come nei suoi piatti ci sia sempre un incontro fra nord e sud e di come la gente apprezzi questo connubio. E poi Manuel, il giovanissimo chef dalla cucina semplice, ma moderna e, a finire, lo stellato Alois, timido, di poche parole, ma d'alta cucina.

Luigi Ottaiano
Mauro Buffo


Manuel Astuto
Alois Haller


Ad intervallare gli chef alcuni produttori del loco.




Abbiamo Stefano Baldini di Biolife. Nata nel 2004 a Bolzano come mostra mercato dedicata alla produzione biologica, alimentare e cosmetica, e più in generale alla sostenibilità. Nel suo percorso Biolife è passata da momento di informazione sul biologico ad evento di promozione della piccola produzione di eccellenza alimentare italiana, biologica certificata.
Sul lato dei visitatori, la manifestazione, rivolta in origine al pubblico del bio, ha visto un crescente interesse del mercato di consumo e professionale orientato alla qualità enogastronomica ed alla sostenibilità.
Carolina, del Consorzio di tutela Speck dell'Alto Adige DOP, ci mostra come tagliare lo speck e ce lo fa assaggiare con il schüttelbrot.
Hansi Baumgartner, ex chef ora titolare della De Gust, ci offre una selezione di formaggi e ci spiega come per lui il formaggio sia un prodotto innovativo e che crede fermamente diventerà sempre più importante nella cucina italiana
Non poteva mancare di certo la Birra Forst, azienda privata da 150 anni con birra di tradizione e qualità, solo birre in fusto non pastorizzate.
E per brindare al pomeriggio passato in allegria Castelfeder stappa un Burgam Novum Pinot Nero Riserva 2009.
Ma se tutti, a questo punto, pensano di andare a prepararsi per la cena della sera, si sbagliano. A sorpresa Doriana Tucci, meglio conosciuta come La Signora dei Fornelli, indossa il grembiule e offre una sua lezione di cucina agli chef preparando, in solo due mosse pure lei, una variante alle barbabietole e pesce bianco dei classici spätzle altoatesini. Dopo questo sorprendente show, che vede Doriana a capo di una intera cucina e servita e riverita dagli chef ospiti, ma in particolare da Carlo Molon, sous chef dello Sheraton Malpensa, arriva il momento del gran finale a tavola.





Tartara di agnello scottato di Luigi Ottaiano
Alto Adige Sauvugnon Blanc Quarz 2010 -Cantina di Terlano-

Cappelletti con farcia di fagiano di Manuel Astuto
Alto Adige Pinot Bianco Sirmian 2011 - Cantina di Nais Margreid-

Lombatina di cervo con purea di sedano, rape e patate di Mauro Buffo
Alto Adige Lagrein Gurnzan 2011 - Karl Martini & Sohn-

Degustazione di formaggi di Hansi Baumgartner
Pinot Nero Burgum Novum 2009 - Castelfeder-


Dessert di Alois Haller
Passito bianco Sissi 2009 -Cantina di Merano-


Un grande applauso a Carlo Vischi a agli strepitosi chef!


3 commenti:

  1. Ale tutto finemente delizioso!!! mi sta tornando fame!!

    RispondiElimina
  2. non nascondo un pizzico d'invidia :D vorrei essere anche io li! complimentoni! bacione e buona settimana :-*

    RispondiElimina
  3. Delle ricette fantastiche! Complimenti a tutti gli chef!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...