mercoledì 21 agosto 2013

La Salicornia

Buongiorno!

Faccio outing...non avevo mai assaggiato l'asparago di mare.
Passeggio al supermercato in cerca di qualcosa da mangiare la sera e vengo colpita da dell'erba verde che non riconosco, leggo l'etichetta "Salicornia, asparagi di mare". Cos'è? Come si mangia?
Ora ho studiato e assaggiato.
E' una pianta erbacea appartenente alle Chenopodiacee, di cui se ne riconoscono diverse specie utilizzate a fini alimentari. Ha una radice lunga, sottile e fibrosa e un fusto alto 30-60 cm ramificato con le parti basali legnose e quelle apicali più tenere e carnose. La parte edibile è costituita dai germogli e dalle parti giovani e tenere della pianta.
Cresce spontaneamente sui litorali ed in particolare in paludi salmastre, in zone acquitrinose, lungo canali ed eccezionalmente in terreni argillosi.
Contiene numerosi acidi organici, vitamina C e del gruppo B, sali minerali, in particolare ossalati, sali di Iodio e Bromo, mucillagini e pectine. Sono indicate proprietà depurative, rinfrescanti e antiscorbutiche.
Qui è servita con un trancio di tonno alla piastra, condita con poco olio e sale. Dicono sia molto buona da mangiare anche fritta in pastella.
Proverò, anche se credo questa versione mi piaccia di più.

1 commento:

  1. Mai assaggiata la salicornia ma mi incuriosisce molto! Ciao!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...