venerdì 2 agosto 2013

Un giro nell'orto

Buongiorno!

Ci sono delle cose, generalmente sono quelle facili per tutti, che mi risultano "pasticciate". 
Una certa è la meringa, non mi viene mai. Non parlo del gusto ma della forma, mi viene sempre un biscottone. Buona eh, alla fine il sapore è quello e la forma è mia originale, quindi ne vado pure fiera (autoconvinzione!). 
L'altra che mi fa impazzire ultimamente è il fare le riduzioni, che siano di birra o di vino, non le capisco.
Ebbene sì, faccio outing, sto cercando di perfezionare il mio modo di preparare le riduzioni perchè mi piace molto averle nel piatto. Un motivo preciso non c'è, forse perchè vanno di moda o forse perchè sono decorative, il fatto è che le voglio sempre fare.
Il concetto non è poi così difficile: basta prendere vino o birra e aggiungerci zucchero, cuocere a fuoco lento finchè il liquido si è ridotto della metà. Facile no? Facilissimo, solo che il passaggio tra il non pronto e il pronto è troppo veloce e il rischio di caramellare il tutto sta dietro l'angolo. Voi come ve la cavate con le riduzioni? Avete consigli (tipo aggiungi maizena)? 

La ricetta di oggi l'ho chiamata "un giro nell'orto" perchè ho usato tutta verdura dell'orto di casa.

Ingredienti:
200 gr di riso Carnaroli Riserva San Massimo
2 zucchine
1 peperone
4 pomodorini
vino bianco
dado vegetale
cipolla
olio evo
per la riduzione
33 cl birra
2 cucchiai di zucchero

Procedimento:
Far rosolare la cipolla, aggiungere il riso e farlo tostare.
Aggiungere il vino con il dado e le zucchine tagliate a cubetti.
Lasciare cuocere a fuoco lento aggiungendo il vino se necessario.
Nel mentre preparare la riduzione di birra, a fuoco lento, mescolando piano piano fino a consistenza desiderata. Non fate cuocere troppo o il rischio di caramellare lo zucchero cresce.
Tagliare i peperoni e i pomodorini.
Una volta pronto il risotto impiattare come da fotografia. 


3 commenti:

  1. uhm..qui mi trovi impreparata.. sai che pure io con le riduzioni ci combatto? per carità, non che ci provi molto perchè non mi fanno impazzire.. ma quel lasso di tempo che può sfuggirti di mano e far caramellare il tutto, m'è capitato eccome!
    buonissimo il tuo prodotto verduroso invece.. brava

    RispondiElimina
  2. Nemmeno a me fanno impazzire le riduzioni ma, le poche volte che le ho fatte, mi sono venute... la fortuna del principiante? Mi sembra venuta bene anche la tua, è così invitante quel piatto!! Ciao!

    RispondiElimina
  3. Un piatto interessante da non perdere

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...