lunedì 16 aprile 2012

Zuppa al vino



Buongiorno!

I soggiorni in Alto Adige mi hanno lasciato in bocca il sapore delle zuppe e delle vellutate, piatti che mi attendevano dopo lunghe camminate e che mi scaldavano dopo grandi freddi.
La Weinsuppe, però, non l'avevo mai provata. E' una minestra che sposa il brodo di carne con la panna e il vino bianco di Terlano o di Termeno. Una ricetta di stampo austro-tirolese di facile e veloce esecuzione, ottima da gustare in queste sere non proprio primaverili.
Per la ricetta, trovata sul mio bel libricino "Cucinare con il vino" ed. Gambero Rosso, ho usato un Pinot Bianco di Donà, grazie al consiglio di Campidori Selection.
Hartmann Donà  ha studiato enologia all'università di Geisenheim (Germania) ed è stato enologo della Cantina di Terlano dal 1994 al 2002. Nel 2000 ha iniziato a fare vino per conto suo. Ha un vigneto molto ripido (70%) sopra Merano ed un altro verso Bolzano, dove pratica agricoltura biodinamica. E' riuscito a portare nella bottiglia la potenzialità dei suoi vigneti, infatti sono vigneti con terreno molto minerale. In particolare il vigneto sopra Merano con le viti vecchie ha le radici molto profonde, ed è coltivato con cura e in modo naturale, così queste vigne producono solo pochi saporiti grappoli ad acino piccolo. I suoi vini rispecchiano il terroir e fanno vedere il grande potenziale delle sue vigne. Lui produce vini molto tipici, non pesanti, non alcolici, elegantissimi. Vini che ti invitano a finire la bottiglia. (da InArteVeritas.)

Ingredienti (per 4 persone):
mezzo litro di brodo di carne
4 tuorli d'uovo
2 bicchieri di Pinot Bianco Hartmann Donà
200 dl di panna da cucina light
crostini di pane
1 cucchiaio di cassia de I Gusti Vegetali
pancetta affumicata a dadini

Procedimento:
Mettere i tuorli in una ciotola, unire la panna, la pancetta e mescolare.
Far bollire il brodo, unire il vino e, appena riprende a bollire, versare nella casseruola il composto di uova e continuare a sbattere per qualche minuto.
Servire la zuppa bella calda con i crostini di pane.

15 commenti:

  1. Gnam! In questi giorni di freddo una zuppa così la gradirei proprio tanto! :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. pensavo fosse venuta l'estate ma.....oggi a Catania ci sono tuoni, lampi e pioggia fortissima e la tua deliziosa Zuppa mi attira tantissimo!! Un abbraccione e buon inizio settimana cara Ale, a presto da agata!!

    RispondiElimina
  3. Ottima ricettina.. Una vellutata come si usa in montagna.. io le adoro e al vino deve essere ancora più buona!
    un bacione:*

    RispondiElimina
  4. Questa zuppa è particolarissima!!!! già che c'è il vino.. ma quello sbattuto di tuorli e panna.. mamma mia quante cose buone e tipiche stai preparando ultimamente!!! a dopoooooooooooooooooo

    RispondiElimina
  5. mi piace molto, me la segno subito!Buona settimana..

    RispondiElimina
  6. l'unica cosa che mi consolava delle mie odiatissime vacanze in montagna erano queste zuppe, creme, ogni sera ne servivano una diversa e sempre buonissime!
    anche questa mi piace moltissimo!

    RispondiElimina
  7. Io freddo continua anche qui...mi piacciono tantissimo le tue zuppe!

    RispondiElimina
  8. in questi giorni ritornati frescolini una bella e buona zuppa come la tua ci vuole proprio!!!!

    RispondiElimina
  9. ottima questa zuppa con il vino, ha proprio il sapore della montagna..e con questo freddo mi fa una gola.....

    RispondiElimina
  10. Questa zuppa sembra deliziosa!!!!! bravissima
    con queste giornate freddo è proprio quello che ci vuole!
    bacioni

    RispondiElimina
  11. Con questo freddo una bella e buona zuppetta come questa ci sta proprio bene!!!

    RispondiElimina
  12. lo sai che ho tanta voglia di conoscerti di persona? devi essere favolosa :) bacione

    RispondiElimina
  13. Anch'io la voglio... La definirei DIVERSA da tutte le zuppe che ho assaggiato fin ora;) Buonaaaaaa

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...