mercoledì 9 maggio 2012

Un buon bollito


Buongiorno!



Il Bollito misto è una specialità culinaria originaria del Piemonte. Si tratta di un piatto formato da vari tagli di carne che vengono fatti bollire separatamente e poi serviti insieme.
Si dice che Vittorio Emanuele II, quando era Principe di Savoia in attesa del trono, scappava dalla Corte di Torino «per lui bigotta e noiosissima dove era costretto a recite di devozioni, a portare rigide uniformi dai colletti alti e duri, e a mangiare male, cattivi brodetti magri e speziati, alla maniera della corte di Vienna» e andava spesso a Moncalvo, con tre scopi: andare a caccia, fruire di spicciativi amori con villanelle compiacenti e fare con gli amici allegre mangiate di Bollito, generosamente accompagnato da Barbera. (qui)

I sette tagli di cui si compone il bollito sono: groppa o capocollo o tenerone, gamba o stinco, pancia o scaramella o biancostato o grasso- magro, culatta, cappello da prete o «arrosto della vena» o sottopaletta, punta col suo fiocco, infine la Rolata «copertina di petto arrotolata e legata su un ripieno di lardo o prosciutto, salame cotto, due uova e una carota intere, erbe aromatiche e pepe, che viene poi tagliata a fette».
Viene servito con del grosso pane di campagna a fette e accompagnato da salse tra le quali non possono mancare il bagnetto verde, il bagnetto rosso e la cugnà (frutta e mosto di vino cotto).
Questo è il bollito in una semplice versione di casa mia.

Ingredienti:
1, 5 kg fra manzo e vitello
2 carote
2 patate
2 gambi di sedano
1 cipolla
3 chiodi di garofano
3 foglie di alloro
sale grosso

Procedimento:
Mettere in una pentola i pezzi di carne.
Aggiungere le verdure mondate e tagliate a pezzetti, i chiodi di garofano e l'alloro.
Coprire con acqua e aggiungere una manciata di sale grosso.
Cuocere a fuoco lento per due ore circa con il coperchio.

10 commenti:

  1. ciao Ale, a me il bollito non fa impazzire, ma so che a tanti piace molto, tu l'hai reso davvero invitante anche per me.
    baci sabina

    RispondiElimina
  2. Che bella foto grandeeeeee brava!!!!!! Il bollito.. allora.. sembrera strano ma io non sarei capace di prepararlo! Ric me lo ha fatto 2 anni fa una sera.. e poi ci siam fatti due tortellini in brodo! La carne.. patate.. e carote.. erano così buoni!!! Brava Ale... baciotti

    RispondiElimina
  3. non lo faccio mai..ma non mi dispiacerebbe affatto!!

    RispondiElimina
  4. Adoro il bolliito..fa parte del mio sangue piemontese amarlo! accompagnato con la salsa verde è una vera goduria! Bravissima!

    RispondiElimina
  5. Buonissimo! Anche qui a Verona è un piatto tipico!

    RispondiElimina
  6. lo mangio spesso fuori casa , mi segno la ricetta, la prossima volta lo faccio io!

    RispondiElimina
  7. A noi piace molto questo tipo di preparazione, la mangiamo spesso nelle serate invernali, ma è sempre gradito in ogni stagione. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  8. Un bollito che dovrò provare a fare con questa ricetta...Mio marito me ne parla sempre ,in quanto l'ha mangiato a Vicenza in un ristorante .....Grazie per la ricetta....BAcioni

    RispondiElimina
  9. Buono il bollito...a casa mia, specie d'inverno, è il pasto della domenica a pranzo e la sera.....tortellini in brodo!!!
    Anche noi lo facciamo così, ma senza patate, voglio provare la tua versione!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. Sai che anche io metto i chiodi di garofano, ma non l'alloro...proverò!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...