mercoledì 12 settembre 2012

Spiedini di mazzancolle al lardo

Buongiorno!

Quest'estate ho scoperto che le mazzancolle mi piacciono e si prestano a molti piatti.

La mazzancolla è un crostaceo che vive prevalentemente alla foce dei fiumi e trascorre le ore del giorno nascosta nei fondali marini, mentre la notte esce allo scoperto, andando alla ricerca di animaletti morti di cui nutrirsi. La mazzancolla è un ermafrodita proterandrico, cioè che nella prima parte della sua vita è maschio, poi cambia sesso e diventa femmina.
La mazzancolla può essere venduta fresca, surgelata, precotta: caratteristica importante è che rispetto al gambero, la mazzancolla ha un tempo di conservazione molto più lungo.

Della mazzancolla, si preferisce togliere il guscio nel caso in cui si cucini alla griglia o fritta, magari con una impanatura leggera. Invece se bollita, la mazzancolla si sguscia solo a cottura avvenuta, così che il sapore rimanga più intenso; risulterà inoltre anche più facile sgusciarla quando sarà già cotta. 
La mazzancolla è ricca di vitamine B (come tiamina e riboflavina), contiene anche calcio, fosforo, ferro, ma soprattutto vitamine (per ben il 15%). I grassi ed i glucidi sono invece scarsi, quindi anche l'apporto calorico è modesto.
La mazzancolla assume nomi diversi a seconda della zona d'Italia interessata: in Sicilia, viene frequentemente chiamata Gamberone, in LiguriaSparnocchia, Mazzacuogno in Campania, Granzo in Veneto e Ammaro in Puglia. (notizie da qui)

Ingredienti (per 4 persone ricetta su "Cucina no problem"):
32 mazzancolle surgelate
16 fettine di lardo
1 bicchiere di vermouth bianco secco
1 cipolla
1 ciuffo di basilico
salsa piccante
sale e pepe

Procedimento:
Scongelare le mazzancolle.
Metterle in una ciotola con il vermouth, aggiungere la cipolla a fettine, il basilico, la salsa piccante, il sale e il pepe. Mescolare e lasciare riposare per 2 ore.
Scolare le mazzancolle, preparare le fettine di lardo, dividendole a metà, e avvolgerle sulle mazzancolle.
Infilzare sugli spiedini.
Stendere su una placca da forno, foderata di carta, e cuocere per 2-3 minuti per parte.

9 commenti:

  1. Ciao Alessia,
    ho giusto a casa un pacco di mazzancolle che non so come far fuori.
    Grazie per l'idea!

    Un abbraccio
    Taty

    RispondiElimina
  2. mmmm che idea sfiziosa questa mazzancolle!

    RispondiElimina
  3. ottimo abbinamento! bravissima! :-* buona serata Ale!

    RispondiElimina
  4. devono essere strepitose ! mai fatte in questo modo. Grazie per questo bel suggerimento

    RispondiElimina
  5. Ciao cara.
    Mi piace molto la tua ricettina in particolar modo per la marinatura che fai prima di avvolgere il lardo.
    Avevo preperato anche io qualcosa del genere ma utilizzando i gamberi e senza fare questa marinatura.
    Mi piace dunque!
    Un bacione

    RispondiElimina
  6. mmmmmmmmmmm!!! che bontà! domani è venerdì quindi pesce.....ti penserò!

    RispondiElimina
  7. Io adoro i crostacei ma non amo sbucciarli quando li ho nel piatto: così invece riuscirei a mangiarne una quantità indefinibile!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...