lunedì 10 settembre 2012

Tagliatelle integrali a km 0

Buongiorno!

Minicoppa finger food e tovaglietta Creatitavola
Molto spesso mi capita di mettere la natura nel piatto, di usare ingredienti a Km0, dall'orto a casa.
Oggi voglio onorare, ancora una volta visto che siamo quasi agli sgoccioli del raccolto, melanzane, peperoni e porri dell'orto.
La melanzana cruda ha un gusto sgradevole ed è anche tossica perché contiene solanina. Pertanto la melanzana viene consumata solamente cotta. D'altra parte, la melanzana ha la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari, tra cui l'olio, consentendo la preparazione di piatti molto ricchi e saporiti.
La composizione complessiva dei peperoni non è dissimile da quella della maggior parte delle verdure. Il contenuto di acqua è molto elevato (oltre il 90%), i carboidrati variano tra i 2,2 e 4,7g ogni 100g (con una media di 3,5g) e sono composti principalmente da glucosio e fruttosio; il saccarosio è presente solo in piccole tracce.

Le proteine vegetali rappresentano circa lo 0,7-1,9% del totale (in media 1,1g per 100g). I Lipidi (o grassi) non superano 0,2-0,4g per 100g.
Il quantitativo energetico del peperone risulta veramente modesto: circa 21 kcal per 100g.
Le fibre sono relativamente abbondanti (2g di fibra ogni 100g) e consistono principalmente in pectine, cellulosa ed emicellulosa, che formano le pareti delle cellule vegetali.
E' molto ricco di Vitamina C quindi svolgono un ruolo prezioso per l’alimentazione e per la salute; anche se viene consumato in piccole quantità (a crudo, come ingrediente in un’insalata mista) o cotto (la cottura può distruggere fino al 60% di vitamina C).
Il porro è un ortaggio. Per la coltivazione ne vengono impiegate differenti varietà del porro noto in Italia.
La parte edule è rappresentata dalla parte terminale delle foglie (la parte bianca), mentre viene comunemente scartata la parte verde delle stesse foglie.
In Medicina Tradizionale Cinese e in macrobiotica il porro è considerato un alimento riscaldante.
(Tutto Wikipedia docet)

Ingredienti (per 3 persone):
2 peperoni
2 melanzane
4 porri piccoli
olio
sale
peperoncino in polvere
vino bianco

Procedimento:
Tagliare a piccoli pezzetti la verdura.
Far rosolare i porri nel burro.
Aggiungere le melanzane e i peperoni, bagnare con del vino bianco e lasciare sfumare.
Abbassare la fiamma, aggiungere il sale,il peperoncino e un poco di acqua e lasciare terminare la cottura.
Nel mentre cuocere la pasta. Io ho usato la solita tecnica di Grandma Duck, appena bolle l'acqua, aggiungere il sale e un bicchiere di vino bianco abbondante, versare la pasta e portare a cottura.
Una volta scolata la pasta, mescolarla con il condimento di verdure.

Con questa ricetta partecipo al contest “RICETTE ESTIVE LEGGERE – PASTA INTEGRALE BENEDETTO CAVALIERI IN ACCESSORI FINGER FOOD”





10 commenti:

  1. buonissima questa pasta! ha davvero un ottimo aspetto!

    buona settimana,
    Michela

    RispondiElimina
  2. Ammazza che spiegazione!!!! io mai avrei pensato a mangiare le melanzane crude.. ma non sapevo che fossero tossiche!!! Buonissimo il tuo piatto di tagliatelle.. anche io vorrei le verdurine e km0!!! baci e buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  3. Davvero gustose queste tagliatelle! presentazione perfetta!

    RispondiElimina
  4. i piatti a KM0 sono i miei preferiti! complimenti

    RispondiElimina
  5. Bello e utile il post..buona, saporita e sana la pasta.. E mi piace anche la presentazione cara! Baci

    RispondiElimina
  6. Troppo buone queste tagliatelle!!!!

    RispondiElimina
  7. Volevo scrivertelo anche qui... tanti auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  8. Ehiii ma come sei ecologica!! Anche a me piacerebbe avere un orto, sarebbe bello cucinare con i propri prodotti! PS: tutto bene? Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...