venerdì 11 ottobre 2013

Avete seguito #GustoPiave? Ve lo racconto

Buongiorno!

Oggi vi parlo di un evento al quale ho partecipato in questi giorni e che mi ha particolarmente e diversamente coinvolta sia operativamente che emotivamente.

#GustoPiave è un progetto unico nel suo genere, ideato e realizzato in collaborazione con il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana (Unascom-Confcommercio) e Promotreviso (Azienda Speciale della CCIAA di Treviso).
Nasce da un’idea di Mauro Zardetto e Stefano Campostrini, sviluppata con il contributo del Master in Cultura del Cibo e del Vino dell’Università Ca’ Foscari Venezia.
Stiamo parlando di un percorso tra cibo, cultura e innovazione dove chef, scelti tra le migliori cucine delle province bagnate dal Piave, hanno presentato le loro creazioni mentre in contemporanea scorrevano alle loro spalle collegamenti via web con guide e blogger che hanno rilanciato idee e immagini dalle località del Piave selezionate. 
Promosso dall’Università Ca’ Foscari in occasione dell’ Inaugurazione dell’Anno Dottorale, “Treviso: Dripping Taste” è tornato a Venezia con questo progetto di grande valenza culturale.
All’interno del prestigioso programma dell’evento fatto di Lectio Magistrali, panel di discussione e presentazione di lavori di ricerca dei dottorandi, si è sviluppato il progetto enogastronomico.
Per darvi un'idea di come era organizzato: gli chef erano negli spazi espostivi di Ca’ Foscari appositamente allestiti per l’evento e impreziositi dalle opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti, accompagnati da una proposta musicale sviluppata per il tema e l’occasione. Alle loro spalle scorrevano le immagini lanciate via Instagram e Twitter da noi blogger sparsi sul territorio. Una vera e propria contemporaneità multimediale e multisensoriale. 
Gli chef erano: Tino Vettorello (Tino – Ristorante con macelleria, Roncadelle di Ormelle) e 
Enrico Canel (Locanda da Condo, Col San Martino) per la provincia di Treviso; Martino Scarpa (Osteria ai do Campanili – Cavallino) per la provincia di Venezia; Renzo Dal Farra (Locanda San Lorenzo, Puos d’Alpago) per la provincia di Belluno.
Le web troupe erano composte da un blogger, una mastrina e una guida storica.
Siamo stati mandati in tre ambienti diversi, nelle province di Venezia, Treviso e Belluno, tutti caratterizzati da importanti accadimenti bellici durante la Grande Guerra. 
Una troupe ha presidiato il luogo dove è avvenuta la performance gastronomica.
Riscontro positivo da parte degli organizzatori e nostro.
Io ringrazio la mia mastrina Mirca Marchi e le mie guide storiche Antonio e Bruno Marcuzzo che mi hanno fatto vivere un'esperienza unica, percorrendo le strade della storia e facendomene capire i grandi avvenimenti.
Insieme, partendo da Refrontolo, siamo arrivati al Piave, il fiume che nasce al Monte Peralba, scende verso il Grappa, devia verso Feltre al di la delle Prealpi e arriva a Jesolo.
Il Piave, o meglio "la Piave", rappresenta tutta la storia del nostro Paese perché era via di comunicazione, la vita si svolgeva intorno al fiume.Qui venivano costruite le zattere per trasporto merci.
La mia galleria fotografica con la storia la trovate qui.
A presto con lo Storify. 
Buona visione!

.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...