venerdì 30 marzo 2012

Tiramisù alle pere cotte



Buongiorno!

Avendo preparato un dolce un po' calorico, a causa dell'abbondante presenza della panna montata, vi alleggerisco il boccone parlandovi dell'ingrediente che bilancia le calorie: la pera.
Il pero era una pianta coltivata già da più di 4000 anni in Asia e in Europa, veniva consumata dai greci (è ricordata da Omero) e in seguito dai romani. Durante il Medio Evo questo frutto perse la sua popolarità, riconquistata a partire dal diciottesimo secolo.

Ne esistono di grandi varietà (william, abate. kaiser...).
Disponibile per gran parte dell'anno, la pera è ricca di zuccheri semplici, specialmente fruttosio. La prevalenza di potassio la rende adatta ad una dieta iposodica.
Leggo qui che si tratta di un frutto estremamente digeribile, apprezzato per il suo gusto zuccherino che si conserva bene a bassa temperatura, ma va consumato a temperatura ambiente. Può accompagnarsi al formaggio piccante (in questo modo si ottiene un piatto bilanciato in grassi, proteine e carboidrati), a varie pietanze oppure può essere utilizzata per la preparazione di dolci, macedonie, confetture e succhi. Un altro modo tipico di consumare la pera è cuocendola in acqua, con l'aggiunta di zucchero e di aromi. La pera è uno dei frutti più adatti all'alimentazione dei bambini, fin dallo svezzamento (cit).

Ingredienti (per 3 porzioni):
20 pavesini
200 ml panna da montare
vino rosso
2 pere
per la bagna:
latte
decorazione:
pezzetti di pera

Procedimento:
Montare a neve la panna.
Lasciar cuocere le pere, tagliate a pezzetti, in un po' di vino rosso.
Quando le pere sono pronte, unirle alla panna mescolando molto lentamente.
Bagnare con il latte i pavesini.
Iniziare a ricoprire la superficie con il primo strato di pavesini imbevuti di latte, ricoprire con la panna alle pere, procedere con il secondo strato di pavesini e ricoprire con un altro strato di panna.
Per decorare ho messo dei pezzetti di pera.



13 commenti:

  1. seee vabbè!!!! Se vogliamo far finta che non sia una bomba, facciamo pure finta, ma una bella cucchiaiata (di nascosto dalla mia coscienza) gliela darei volentieri.
    Buona giornata cara.

    RispondiElimina
  2. Originale questo tiramisù!! Ma di sicuro molto goloso!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. E' una bomba.. inutile che ce l'alleggerisci parlandoci della pera ahahaahahah..Però.. però.. sai che mi piace! Mangio poco la pera.. ed in un tiramisù è da provare.. baci cara a dopo..

    RispondiElimina
  4. bomba o no, quando bisogna lanciarsi su un dolce è bene farlo con pieno gusto! buon weekend...

    RispondiElimina
  5. certo che non é difficilie soffrire guardando il tuo blog... :p sopratutto per una che ha appena finito l'allenamento e ha fame! Roarrrrr! Io avrei messo i savoiardi.... Cmq complimentoni!!!!

    RispondiElimina
  6. calorico o no è una tentazione....

    RispondiElimina
  7. Golosissima l'idea delle pere al vino nel tiramisù! Complimenti

    RispondiElimina
  8. particolare! con le pere cotte mai pensato deve essere davvero delizioso!! ciao cara!

    RispondiElimina
  9. Questo tiramisù ha solo un difetto: non contiene birra e perciò non può partecipare al mio contest! Scherzi a parte, hai avuto un'idea davvero originale!

    RispondiElimina
  10. che buonooooooo :)
    davvero interessante l'abbinamento con le pere!
    :)
    buona domenica
    MILE

    RispondiElimina
  11. E io faccio finta di credere che quelle 4 calorie risparmiate non mi faranno ingrassare!!

    Golosissimo!

    ciao loredana

    RispondiElimina
  12. alle pere mi piace troppoo!!!! brava cara

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...