mercoledì 27 luglio 2011

Mezze penne alle alici e pinoli tostati

Carissimi come state?
Oggi voglio parlarvi dei pinoli. Voi li usate spesso in cucina? Io non molto, anzi devo dire che fino a poco fa li usavo solo per il pesto e per alcuni dolci.
I pinoli (piñones in spagnolo e pine nuts in inglese), dal gusto simile a quello delle mandorle, sono i semi commestibili contenuti nelle pigne di alcune specie di pini, il più comune dei quali è il "pino a ombrello" della famiglia delle Conifere.

La raccolta delle pigne viene effettuata da ottobre per tutto l'inverno. Vengono mantenute in mucchi e, da maggio, distese al sole fino a che le squame liberano i pinoli.
Alimento nutriente e ricco di proteine, vengono mangiati freschi o arrostiti. Come dicevo prima, sono usati più che altro in pasticceria (per creme, torte, crostate, biscotti), nel pesto, io ho iniziato a metterlo nelle insalate e nei sughi. Personalmente non l'ho mai usato per fare dei ripieni.
Qui ho letto una curiosità: "il pinolo è sicuramente un alimento considerato da sempre molto prezioso: bisogna considerare che per ottenere un chilo di pinoli, occorrono trenta chili di pigne ed una pigna impiega tre anni per maturare. E ancora....scriveva Plinio: “ i pinoli spengono la sete, calmano i bruciori dello stomaco e vincono la debolezza delle parti virili”".
La pasta che vi  propongo oggi ha negli ingredienti, ovviamente, i pinoli.
L'ho trovata sul numero di Luglio di "La prova del cuoco magazine".
Voi avete qualche ricetta da suggerirmi con i pinoli? Rimandatemi pure a qualche vostro link.
Ora che li ho provati e li ho a casa mi piacerebbe usarli ancora =) Grazieeee!


Ingredienti:
300 gr di mezze penne
15 alici sott'olio
2 cucchiai di pinoli
foglie di basilico
passata
foglie di menta
prezzemolo
olio evo
sale


Procedimento:
in una pentola ho messo un filo di olio, le alici e la poca passata con la menta, il basilico e ho lasciato cuocere per qualche minuto (salando un poco).
Ho preparato la pasta in abbondante acqua salata e l'ho scolata.
Ho versato la pasta nella pentola con il sughetto aggiungendo il prezzemolo e i pinoli (che ho prima tostato).




Buona giornata a tutti!

15 commenti:

  1. Ciao! ti propongo anche questo Contest, siamo super attivi e vogliamo far partecipare tanti di noi food bloggers al Macef con idee nuove e filosofie originali!

    http://archcook.blogspot.com/2011/07/vinci-un-coffee-design-kit-con-la.html

    ti aspetto!

    RispondiElimina
  2. Mhm che fame che mettono... un primo piatto molto appetitoso!!!

    RispondiElimina
  3. noo mi hai fatto venire fameeeeeeee
    mamma che bontà
    bacioni

    RispondiElimina
  4. Ciao,noi invece la frutta secca come anche i pinoli la utilizziamo spesso in cucina, e non solo per i dolci, anzi!
    CErto che tutte queste note di cultura sui pinoli...sono davvero interessanti, non sapevamo avessero tali proprietà.
    Buonisisma e gustosa questa pasta. Semplice da preparare e completa!
    baci baci

    RispondiElimina
  5. io ne uso parecchio , peccato che costi tanto , ma è veramente buono e sinceramente lo mangerei anche da solo .. qusndo ero piccola con la famiglia andavamo , ogni domenica d'estate a far un pic nic all'interno di un'area protetta attrezzata , era una bella pineta e io mi divertivo a raccogliere i pinoli caduti a terra , poi li aprivo e li mangiavo .. peccato che poi ci sia stato un incendio e non è stato più possibile andare .

    Mi sa che tiscopiazzerò anche questa ricetta . baciuzzi

    RispondiElimina
  6. Ciao! dopo il contest sulla Fotografia eccone un altro altrettanto stimolante!! Bicchierini golosi da proporre??
    prova a legger, potrebbe sembrare complicato, ma basta seguire la gola ;) e farsi trasportare dalla fantasia che vendo non ti manca...

    http://archcook.blogspot.com/2011/07/vinci-un-coffee-design-kit-con-la.html

    a presto!!

    RispondiElimina
  7. "vincono la debolezza delle parti virili???"
    questa devo ricordarmela.... ^___^
    pensa che te che mio figlio mi ha preso in giro a morte perchè raccoglievo tutti i pinoli nella pineta al mare, e ad ogni brontolata io rispondevo: "ma lo sai quanto costa un etto di pinoli??"
    adesso ho capito il perchè!!
    ottima ricetta e interessante approfondimento ^__^

    RispondiElimina
  8. A me piacciono molto i pinoli...li metto anche nelle insalatone! Questa idea della pasta è ottima.

    RispondiElimina
  9. anche io adoro i pinoi, li metterei ovunque se non fosse per il costo soprattutto per quelli di ottima qualità. Nelle paste poi penso diano quel tocco in più! baci

    RispondiElimina
  10. Io li uso abbastanza spesso, per i dolci ma anche per il salato, soprattutto abbinati all'agrodolce. Mi piacciono un sacco, peccato solo che costino un patrimonio. In questa pasta li trovo perfetti e quella nota di menta che dona freschezza mi ispira un sacco. Bacioni

    RispondiElimina
  11. bene bene vedo che è piaciuta a tanti =) e concordiamo sul prezzo un po' tutti...
    @Housewives...sono contenta...ero sicura del successo =)
    @archcook...adesso passo eh...vengo a vedere tutte le segnalazione e grazie
    @hai visto sdaura...molto interessante =)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...