sabato 14 gennaio 2012

Gnocco fritto

Ed è risuccesso!!!!!!

Per la seconda volta blogger mi ha cancellato il post dopo un aggiornamento tramite iPhone!!!!!
Ora io vorrei capire perchè??? A voi non è mai successo??????
Comunque eccomi qui a cercare di ripostare velocemente quello che ho postato ieri...le parole non saranno le stesse...le vicessitudine con mia cugina rimaranno nella memoria di chi ha letto e commentato fino a poco fa...
Scusatemi, ma vi lascio almeno la ricetta e la mia versione veloce con la pasta della pizza.
Ah...scusate...parlavamo di GNOCCO FRITTO!!!!!!!!

Nozioni prese dal web

Lo gnocco fritto, denominazione tipica nelle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, è un prodotto alimentare italiano tipico dell'Emilia di origine longobarda il cui nome varia da un'area all'altra. Per esempio in gran parte della provincia di Parma viene chiamato torta fritta e nella provincia di Ferrara viene chiamato pinzino. Nella parte nord-orientale della provincia di Piacenza è comune la dizione dialettale chisulén (italianizzata in chisolino), ma è anche diffuso il nome parmense di torta fritta. Nel bolognese viene chiamato più comunemente crescentina. In alcune zone dell'appennino modenese è chiamato paste fritte (quasi sempre al plurale). Nel centro - sud Italia, in Campania e nelle zone appenniniche comprese tra l'alto Lazio, l'Umbria e una parte delle Marche viene denominato al plurale, le pizze fritte, o anche paste fritte, in quest'ultima forma specialmente nel casertano e in alcune zone del napoletano.
Dapprima viene preparato un impasto di farina di frumento, sale, strutto e lievito. Dopo la lievitazione, la pasta viene ridotta in una sfoglia alta pochi millimetri (da circa 2 a 6) e tagliata in rombi di circa 10 cm di lato, che vengono fritti secondo la tradizione in abbondante strutto bollente.
Lo strutto di maiale ha un punto di fumo molto alto (ca. 230 °C). Le moderne norme di sicurezza imposte a bar, ristoranti, mense e comunità rendono difficile reperire in commercio friggitrici che superano la temperatura di 190 °C. Dovendo calare la temperatura di frittura, almeno negli ambienti industriale e della ristorazione, si è costretti ad usare olî diversi dallo strutto, in quanto usandolo per friggere a 190 °C lo gnocco risulterebbe eccessivamente unto. Si ricorre quindi all'utilizzo di olii di semi o di palma, frazionato o bifrazionato ad una temperatura di frittura che può variare fra i 180 °C ed i 188 °C in relazione allo spessore della pasta da friggere.
La pasta viene quindi fritta (normalmente circa un minuto per lato) e si gonfia formando una "pancia". Lo gnocco fritto può essere gustato dopo averlo riempito con affettati, lardo, pesto modenese, formaggi.
Nella versione bolognese (denominata localmente "crescentina") l'impasto è composto da:
farina tipo 00 (grano tenero)
lievito istantaneo (1 bustina ogni circa 500 grammi di farina)
un pizzico di sale
latte per impastare
A volte si aggiunge anche un po' d'olio, ad esempio un paio di cucchiai per 1 o 2 kg di impasto, per far sì che durante la frittura assorba meno grasso.

Questa invece la versione mia e di mia cugina, veloce, ma di ugual gusto.

Ingredienti:
1 rotolo di pasta per la pizza
sale
olio per friggere
salumi e formaggi a piacimento

Procedimento:
ho tagliato la pasta della pizza a rettangoli, li ho messi in un tegame con olio bollente ed ho aspettato che si gonfiassero. A quel punto li ho tolti dal tegame e li ho salati e...farciti a volontà con tanti salumi e formaggi...il mio preferito è con lo zola!!!!


Scusate ancora per il post veloce e poco curato, ma ieri.....era meglio.....e oggi.....vorrei capire perchè mi vengono cancellati!!!!!!

Un abbraccio e buon fine settimana a tutti!!!!


23 commenti:

  1. la prima volta che l ho mangiato e stato a bologna da mia cognata mi porto in un ristorante a gustare lo gnocco e ogni volta che rivado li mi porta a gustarlo con i salumi però vedo che si può fare tranquillamente a casa e grazie a te adesso me lo gusto a casa mia ..grazie..
    lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. felice di averti fatto scoprire l'homemade =) Buon week Lia

      Elimina
  2. Ma come?? Fino a ieri parlavi di dieta e oggi ci presenti lo gnocco fritto??? Allora ci vuoi male!!!! :P Scherzo! Oddio sembrano una vera bontà!! Baci cara e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì...è venerdì...stop alla dieta...i piaceri della tavola vanno rispettati!!!!! ahahahah...lunedì ricomincio promesso! Buon fine settimana

      Elimina
  3. Ale mia bella.. ma sti gnocchi fritti io non li conoscevo per niente.. Ma tu bella di casa... a me che voglio mettermi a dieta.. non me li puoi propinare con quei bei salumi!!! mi viene voglia di mangiareeeeeeee.. smackk a dopo.. oggi sto na chiavicaaaaaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oggi niente dieta...fino a domenica sera si mangia!!! Adesso vengo a trovarti =) bacio

      Elimina
  4. Mai assaggiato lo gnocco fritto ma mi sembra una vera bontà!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  5. ciao ale!!!!
    io sono super emiliana e il TUO gnocco fritto fa tanta gola,ma purtroppo devo dire che la vera ricetta delVERO GNOCCO FRITTO non e' questa!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non è quella riportata sopra? Ok la mia è la veloce con la pasta della pizza...ma allora com'è??????

      Elimina
  6. mmmmmm quanto im piace lo gnocco fritto! piace pure al ragazzo che me lo chiede in continuazione! dovrò provarlo! bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon week Giulia e divertitevi domenica, poi mi racconti =)

      Elimina
  7. Sììììììììììì, lo faccio pire io ed è sempre una gran festa!!!!! Baci Ale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. =) buon fine settimana...non sono ancora passata a vedere cosa hai cucinato =)

      Elimina
  8. Mamma mia ... gnocco fritto! Che voglia mi hai fatto venire...! Mi sa che dopo "tanti chilometri" di camminata in giro per i saldi non sono pericolosi per la linea! Ciao, buna serata e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emily, buon week anche a te...io i km li farò in montagna domani...molto meno caro =)

      Elimina
  9. che soddisfazione!!! Io il caclio alla dieta glielo do tutti i giorni. Parto con i buoni propositi sempre dopo pranzo o dopo cena ahahaha ....a pancia piena!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. alla fine pure io...notte Cri =)

      Elimina
  10. meravigliosooooo ho fameeeeeee

    RispondiElimina
  11. ciao, mai successo... ma io non uso l'i-phone...
    Quanto allo gnocco, che dire? Che me ne mangerei una vagonata? Sì, lo dico...
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  12. Ecco, meno male sono poco tecnologica e non ho l'iPhone :) Quanti ricordi d'infanzia ho legati a questa ricetta. Libidinoso direi, a quest'ora anche di più :D! Un bacione, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avendo una connessione a carbone in casa...speravo potesse aiutarmi a gestire un po' di cose...in realtà già ben per due volte qualcosa è andato storto....per il resto però ho modo di seguire il mio ed i vostri un po' meglio...bacione

      Elimina
  13. Che meraviglia, se non fossi a dieta ne mangeri un vassoio intero!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...