mercoledì 18 gennaio 2012

I cantucci


Buongiorno!

Per prima cosa vorrei ringraziare tutti per i commenti al post precedente e per i consigli utili che mi avete dato. Questa è una delle cose che mi spinge a continuare con il blog, l'aver conosciuto molte di voi e l'aver costruito un rapporto di stima e fiducia reciproca. L'aver scoperto, oltre ad un ricettario virtuale senza fondo, un gruppo di foodblogger sempre pronto a dare un consiglio e sempre pronto a spronare al meglio, un appoggio, un sostegno, uno spunto.....GRAZIE!
La ricetta di oggi ne è un altro esempio.
Kika giorni fa ha postato i suoi cantucci ed io mi sono detta: "Perchè no?". Domenica scorsa ero ospite a pranzo e una buona bottiglia di passito con i cantucci potevano essere una originale idea dolce da portare.
Non li avevo mai fatti, ma c'è sempre una prima volta no?
La prima avventura è stata la ricerca del bicarbonato di ammonio. Su consiglio di Kika ho mandato mio papà in farmacia a comprarlo, ma non è stato semplice, ha dovuto girare ben 4 farmacie prima di sentirsi dire "Sì lo teniamo proprio perchè in questo periodo, tra Natale e carnevale, ce lo chiedono per fare i biscotti".
La seconda avventura è iniziata nel momento in cui ho aperto il sacchetto che mio papà mi ha portato. Il bicarbonato di ammonio....puzza di ammoniaca!!!! Io odio l'ammoniaca, non la uso nemmeno per pulire, sto male!!!!! Ho immediatamente chiamato mio papà per accertarmi che avesse specificato alla farmacista l'uso che dovevo farne e lui mi ha ripetuto la frase della farmacista "Sì lo teniamo proprio perchè in questo periodo, tra Natale e carnevale, ce lo chiedono per fare i biscotti" e ha terminato dicendomi "...e non mandarmi più in giro a cercare quelle "diavolate" lì" CLICK!
Non convinta fino in fondo, ma desiderosa di fare i miei primi cantucci...ho dato inizio alla preparazione.

Ingredienti:
400 g di farina per dolci Molini Rosignoli
400 g di zucchero a velo S.Martino
300 g di mandorle non pelate
10 g di miele
3 uova intere + 2 tuorli
1 busta di vanillina
½ cucchiaino di bicarbonato di ammonio
Procedimento:
ho impastato tutti gli ingredienti insieme, aggiungendo solo alla fine le mandorle tritate grossolanamente. Ho formato dei cilindri con diametro di circa 1 cm e li ho posti su una teglia ricoperta di carta da forno. Ho preriscaldato il forno e ho infornato per 10 minuti a 180°.
Ho tolto dal forno e ho subito tagliato i cilindri in fettine trasversali di circa 1,5 cm ed ho infornato per altri 10 minuti.


Qui entra in gioco il supporto prezioso di Loredana.
Aperto il forno già la prima volta...il mio naso è stato raggiunto da un'ondata di ammoniaca fastidiosa e per me preoccupante "Ma non avvelenerò qualcuno??? Come è possibile che poi non si senta in bocca il sapore????"
Lancio un appello "disperato" su facebook e la carinissima Loredana placa subito le mie ansie: "Si Alessia, di solito l'odore dell'ammoniaca è molto forte quando si cucinano i dolci, poi tende a svanire, a patto che la cottura sia stata giusta, se restano un pò umidi, si sentirà il sapore di ammoniaca.
Di solito le cose con l'ammoniaca sembrano crude appena fatte, ma poi cedono umidità e restano più asciutte...devi fare un pò di tentativi, ma non ti scoraggiare".
Ed è stato così, pian piano l'odore è svanito, il cantuccio è seccato e....il sapore ottimo!
I miei primi cantucci sono piaciuti e accompagnati ad un ottimo DINDARELLO MACULAN sono stati un appropriato dolce di fine pranzo.


Ora ho un sacchetto di bicarbonato di ammonio da utilizzare, devo scoprire altre ricette e fare prove e riprove come da consiglio di Loredana (che precisa anche che lo si trova pure nei supermercati).

29 commenti:

  1. Ammazza ti stai dando ai dolci eh??? e brava la mia Ale!!!! E dopo il dolce mattonella precedente.. oggi degli ottimi biscottini.. mi riprometto semrpe di farli.. ma poi chissà eprchè.. rinuncio1 I tuoi sembrano venuti benissimo.. io non ho mai usato l'ammoniaca nei biscotti..s arà necessaria? mah.. magari proverò col lievito.. e ti saprò dire!smack e buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì se no che dolcezze di nonna papera sono??? buona giornata...=) adesso ti mando una cosina hihihihihi

      Elimina
  2. Oddio che avventura!!! In effetti l'ammoniaca non la uso neanch'io, non la sopporto! Però per esempio in provincia di Caserta (la famiglia di mio marito) fanno un dolce a Pasqua che si chiama Pigna di Tarallo, che io adoro, e usano proprio il bicarbonato di ammonio! Ti ho dato uno spunto? Se sì poi me la dovrai far assaggiare! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pigna di Tarallo????? Vado a vedere =) grazie bella Chiaretta

      Elimina
  3. ahahahahahaah mi immagino tuo papà..uguale il mio ragazzo quando lo mando in giro a comprare cose per cucina! ahahahaha..e vabbé a me sembrano buoni buoni buoni questi cantucccini..se vuoi finire il bicarbonato fanne pure degli altri e spedisci a me! hihihihihih bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia...mio papà viene sfruttato per tutte queste cose...è bravo eh, ma poi me la fa pesare...ahahahahah...ma io ce lo rimando =) bacio

      Elimina
  4. Ale brava, ne mangerei diciamo un centinaio :-D

    RispondiElimina
  5. Che avventura..mai sai che io li ho fatti ma in modo molto semplice senza percorsi in farmacia e ora mi viene il dubbio che quella non era la reale ricetta...insomma proverò seguendo la tua di ricetta e i consigli delle tue fidate amiche GRAZIE!!!!
    Grazie anche della visita...è un piacere conoscerti e da oggi ti seguirò BACI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai Renata, io ho cercato altre ricette e tutte davano l'uso dell'ammoniaca....alla fine è stato divertente anche cos' =) Ti aspetto nella mia cucina ancora =)

      Elimina
  6. deliziosi i cantucci,bravissima.
    l'ammoniaca si trova nei supermercati senza difficoltà.
    la uso molto nei biscotti li conserva a lungo.
    mi raccomando usala solo x i biscotti non per torte altrimenti non evapora.
    anch'io li faccio i cantucci ma uso la farina autolievitante.baci!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai che non ci ho mai fatto caso nei supermercati? Guarderò, ma ora ne ho 100 gr a casa =) MAI PER TORTE!!! Ricevuto Fede, grazie =)

      Elimina
  7. Golosissimi cara Ale, ne vado matta, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  8. Ale m'hai fatto prendere un colpo..ho pensato di aver scritto male..invece sei tu che possiedi a quanto ho potuto capire 100 gr di ammoniaca...io ne ho usati solo 10 gr ovvero mezza bustina di quella che si compra al super...senno' non oso immaginare con 100 gr quello che succedeva dentro al tuo forno...:-))) bacioni e ti rubo qualche cantuccio appena posso mi rilasso con questi biscottini e del passito..adesso devo tenermi ben sveglia bacioni cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahaha no no sono io ad averli perchè me li ha presi mio papà in farmacia...quindi cerco ricette con ammoniaca come la tua di oggi =) T'immagini...mi esplodeva il forno ahahhhhahhahahah baci

      Elimina
  9. Ciao!!! Bellissimi cavoli mi fai venire voglia di cantucci e vin santo, una pucciatina nonostante la Dukan me la fareiii!! I tuoi sono magnifici! ;)

    Vevi :)

    p.s se trovi ricette particolari e decidi di perseguire la dieta ci sentiamo per mail?! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK...qualcosa ho trovato =) Ci sentiamo allora!

      Elimina
  10. Il bicarbonato di ammonio è una gran scoperta. Ho fatto di recente dei biscotti al latte per la colazione magnifici, ma durante la cottura ho avuto dei seri dubbi che sarei riuscita a mangiarli. Ma posso dirti magnifici! Nei cantucci, da buona toscana non l'ho mai messo...a volte giusto un pizzico di lievito perché la ricetta originale ne prevede un pochino. Ma l'ammoniaca probabilmente dovrebbe aiutare a conferire una friabilità in grado di preservare i denti dal disastro. Lo zucchero è micidiale in questa ricetta ed è lui la causa della durezza dei biscotti. Proverò la tua ricetta. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty vengo a vedere i biscotti al latte sono curiosa =)

      Elimina
  11. Brava, sono veramente golosi i tuoi cantucci, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  12. Grazie Ale, i miei erano solo piccoli consigli, il merito e tutto tuo...se riesci a procurarti l'ammoniaca al super, troverai delle ricette scritte sul retro della bustina...provale e vedrai...comunque brava!!!
    Proprio ieri me ne hanno passata un'altra, poi te la giro ; )
    un abbraccio
    loredana

    RispondiElimina
  13. non mi sono mai fidata ad utilizzare l'ammoniaca, sicuramente è una stupidaggine, ma sono così cocciuta...ahaha! Prima o poi dovrò anche io rompere questo tabù!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...io l'ho rotto..ma l'impatto è stato duro =)

      Elimina
  14. non ho mai provato a fare i cantucci,domenica ci provo ,spero di trovare il bicarbornato di ammonio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao io l'ho perso in farmacia, ma si trova in tutti i supermercati! fammi sapere

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...