lunedì 18 aprile 2011

Farinata

C'è sempre un legame indissolubile tra la natura in primavera e la nostra vita: siamo innamorati dei bei colori vivi e le sfumature variopinte che essa ci offre.
Arjan Kallco
Buongiorno e buon inizio settimana! Come state? Avete trascorso un buon week end?
Io sono andata a fare una bella passeggiata saltando da pontili a lago a cascine su alpeggi della zona...la temperatura era gradevole e pranzare in riva al lago è stato rilassante (le barche che dondolavano ormeggiate a riva, la luce del sole che si rispecchiava nell'acqua), come scalare poi il monte per smaltire e raggiungere distese verdi ed ammirare il panorama dall'alto è stato uno spettacoloro di colori (il verde dell'erba e delle piante in germoglio, i bucaneve e i primi narcisi). Presto pubblicherò qualche foto anche delle gite fuori porta (magari abbinata alla cucina laghee).

La ricetta di oggi è molto semplice e la trovate tutti sulla confezione di farina di ceci della Molino Chiavazza.
Mi sono ritrovata con le mani in pasta in questa farina di colore bruno, ottenuta dalla macinazione dei ceci e adatta a farinate, frittelle e altre ricette tradizionali liguri.
Io ho gli zii in Liguria e da loro ho imparato ad usare la farina di castagne, che mi portavano a kg quando venivano a trovarmi, ma della farinata non mi hanno mai parlato.
Ho letto su Wikipedia che "una leggenda racconta che sia nata per casualità nel 1284, quando Genova sconfisse Pisa nella battaglia della Meloria. Le galee genovesi, cariche di vogatori prigionieri si trovarono coinvolte in una tempesta. Nel trambusto alcuni barilotti d'olio e dei sacchi di ceci si rovesciarono, inzuppandosi di acqua salata. Poiché le provviste erano quelle che erano e non c'era molto da scegliere, si recuperò il possibile e ai marinai vennero date scodelle di una purea informe di ceci e olio.
Nel tentativo di rendere meno peggio la cosa, alcune scodelle vennero lasciate al sole, che asciugò il composto in una specie di frittella.
Rientrati a terra i genovesi pensarono di migliorare la scoperta improvvisata, cuocendo la purea in forno. Il risultato piacque e, per scherno agli sconfitti, venne chiamato l'oro di Pisa"
Cosa  aspettiamo...? Proviamola!

Ingredienti:
250 gr di farina di ceci della Molino Chiavazza
700 ml di acqua
1 rametto di rosmarino
sale
2 cucchiai di olio
pepe

Procedimento:
in un recipiente mettere l'acqua ed aggiungere la farina poco alla volta mescolando per non far formare grumi. Mescolare bene fino ad ottenere una pastella.
Aggiungere il rametto di rosmarino e lasciare riposare per un'ora.
A questo punto togliere il rosmarino ed aggiungere l'olio e il sale. Mescolare ed infornare a 180° per 15 minuti circa.
Prima di servire cospargere di pepe a piacimento
Amante dei formaggi ho scoperto anche che si sposa bene con stracchino e gorgonzola, oppure con cipollotti e salsiccia.

15 commenti:

  1. E' vero, ma io ti confesso che il legame indissolubile con la natura ce l'ho sempre, stagioni a parte.. però la primavera è speciale!
    Ottima la farinata.
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. Non ho mai comrpato la farina di ceci.. e nemmeno mai assaggiato la farinata!!!! Che invidia la tua giornata di ieri in riva al lago!!!! smack smack smack .-)

    RispondiElimina
  3. Bella ricetta, mai fatta ma a vedere la tua ..vien voglia di mettersi subito a lavoro! Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. La mangio solitamente quando vado in Liguria....e questa farinata mi fa tanto pensare al mare e all'estate.....che bello......baci

    RispondiElimina
  5. L'ho mangiata solo una volta..però ricordo che mi era piaciuta molto.Proverò la ricetta..non vedo l'ora.Buona giornata..

    RispondiElimina
  6. Buonissima la tua scoperta!!!La devo provare visto che anche io ho la stessa farina ad aspettarmi!!! Un bacio e ti è venuta proprio bene!!!

    RispondiElimina
  7. ciao..
    sono passata e ci sono rimasta ..
    complimenti per il blog ci ho trovato delle ricette interessanti come questa girella qui sotto..
    la farina di ceci non l ho mai provata però mi tira molta la tua ricetta mi sà che me la segno per provarla...complimenti..
    by da lia

    RispondiElimina
  8. Come ti ho detto mi sembra fantastica!Io adoro la farinata!!!
    Baci

    RispondiElimina
  9. Ci ho messo una vita a decidermi, poi complice la tua stessa farina mi sono decisa e sono diventata praticamente dipendente dalla farinata! Buonissima ^__^ Un bacio, buona settimana

    RispondiElimina
  10. Che splendida ricetta, complimenti, sei bravissima, buona settimana
    M.G.

    P.S.
    C'è un piccolo pensiero per te sul mio blog

    RispondiElimina
  11. ne ho sentito tanto parlare e non l'ho mai provata. certo che la farina di cecei qui non è che sia molto reperibile, però. madev'essere buonissima.

    RispondiElimina
  12. Non l'ho mai assaggiata, ma so che è buonissima...ciao.

    RispondiElimina
  13. Non l'ho mai mangiata devo provarla, ciao

    RispondiElimina
  14. ciao, che piacere! hai un blog molto carino ti copio subito la ricetta della farinata! ho comprato proprio ieri la farina di ceci e cercavo la farinata...grazie, ti seguo anch'io. patrizia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...